Medicina Spagirica

Medicina Spagirica: cosa è e a cosa serve

I rimedi naturali stanno diventando sempre più popolari al giorno d’oggi. Molte persone hanno familiarità con le piante e i loro usi medici, ma pochi hanno mai sentito parlare di Spagiria, una metodologia basata sugli antichi concetti di Alchimia e sulle opere di Paracelso, il grande guaritore svizzero del XVI secolo.

Ecco cos’è la medicina spagirica e a cosa serve.

Medicina spagirica: cosa è e a cosa serve?

Paracelso è stato uno dei maggiori scienziati del Rinascimento, fu anche alchimista e medico visionario. Lui vedeva nella natura, una guida fondamentale per praticare la medicina.

Il suo insegnamento si può sintetizzare in una sua frase: “La natura è il primo e il più grande alchimista: la trasformazione della materia non è altro che la vita“.

A lui dobbiamo la coniazione di “spagiria” ​, un termine che deriva dall’unione di due parole greche:

  • Spao, che significa separare
  • Ageiro, che significa ricombinare.

La parola fa riferimento al processo specifico di preparazione del prodotto spagirico, il punto di forza di questo illustre scienziato.

Questo processo si differenzia da quello dei rimedi fitoderivati e permette di eliminare i componenti pericolosi dalle formulazioni.

Infatti, i rimedi spagirici sono totalmente innocui, senza effetti collaterali noti e non interferiscono con altri trattamenti.

Il metodo di preparazione degli spagirici offre una dimensione energetica simile all’omeopatia. La principale differenza tra omeopatia e Spagiria è rappresentata dal processo di preparazione delle terapie. L’omeopatia aumenta il potenziale del rimedio per diluizioni successive e vigorosa agitazione; in Spagiria la forza del rimedio è aumentata dal suo processo di preparazione specifico, e non dalle diluizioni.

Se viene somministrato ad un paziente, questo rimedio mobilita le sue forze di autoguarigione.

Potremmo dire che la Spagiria è un ponte tra la fitoterapia e l’omeopatia e che unisce i vantaggi di questi due sistemi terapeutici.

Il rimedio spagirico aiuta il paziente a evolversi mentalmente per capire, a poco a poco, la vera causa della sua malattia. Questo è un passo essenziale nel processo di guarigione.

Il processo di produzione dei rimedi Spagirici coinvolge tanti elementi e attraversa diverse fasi:

  • La fermentazione del materiale vegetale: alla pianta di provenienza biologica o da raccolta spontanea, viene aggiunta la giusta quantità di acqua e di enzimi. A distanza di diversi giorni questo processo fa si che si generi un alcol naturale. Si forma, perciò, una tintura madre di alta qualità che contiene energia vitale specifica per quella pianta.
  • Il materiale vegetale viene bruciato a temperature molto elevate, creando una cenere. In questo modo si recuperano i minerali e gli oligoelementi della pianta
  • Infine, i sali si disciolgono nel distillato e la risultante essenza Spagirica subisce un processo di maturazione.

Che cosa contiene il prodotto spagirico?

Questi prodotti contengono sali minerali ed oligoelementi.

  • I sali minerali sono essenziali per il corretto funzionamento del nostro corpo, per esempio, essi assicurano la normale crescita e il mantenimento di ossa e denti, la coagulazione del sangue e la contrazione muscolare.
  • Gli oligoelementi si possono trovare solo in piccolissime quantità nell’organismo ma prendono parte a numerose reazioni metaboliche, in qualità di catalizzatori. Per esempio, lo zinco svolge un ruolo fondamentale nell’attività di più di 100 enzimi; è essenziale per lo sviluppo di organi riproduttivi, per il funzionamento della prostata e la guarigione di ferite e ustioni.

Le piante utilizzate per la produzione di essenze Spagiriche sono molto ricche di minerali importanti per il corpo.

Paracelso: chi è il padre della Spagiria?

Come già accennato, la Spagiria viene attribuita a Paracelso, il grande guaritore svizzero del XVI secolo.

Scopriamo di più a proposito di questo grande personaggio.

Paracelso era un guaritore, un medico e un professore di medicina. Il suo insegnamento è stato ampiamente discusso nella maggior parte delle scuole di medicina in Europa. In particolare, è famoso per la sua lotta contro l’ortodossia e per le sue conquiste mediche.

Paracelso viaggiò molto per conoscere i più disparati metodi di guarigione. Ha saputo unire medicina e alchimia per creare il proprio metodo terapeutico. Egli ha fortemente creduto sia nel collegamento tra l’uomo e la natura, sia che le piante sono state collocate sulla Terra per il beneficio degli uomini.

A Paracelso è attribuita la Dottrina delle Firme. Questa dottrina afferma il concetto che il potenziale di guarigione di una pianta è mostrato nella sua forma stessa, o “firma”.

In poche parole, lui pensava che le piante fossero rimedi naturali e che il loro potere di guarigione potesse aumentare grazie alla trasformazione Spagirica.

Come ci possono aiutare i prodotti spagirici?

Come un sistema terapeutico naturale, i prodotti Spagirici sono  in grado di offrire una soluzione completa a molti disturbi di salute.

La Spagiria tratta l’essere umano nella sua interezza – corpo, anima e spirito – e in questo senso, i prodotti Spagirici sono il fondamento delle vie più antiche di guarigione dell’umanità, vale a dire medicina cinese, tibetana e ayurvedica.

Erede dell’alchimia, la Spagiria si basa sul concetto alchemico di trasformazione.

Un altro aspetto importante è che la Spagiria si integra con tutte le altre forme di medicina: tradizionale (allopatia), alternativa o complementare; oppure può stare da sola, come sistema di guarigione completo.

I prodotti spagirici aiutano a riparare un cuore spezzato o digerire sfide emotive, e anche a promuovere il cambiamento di una persona.

Come utilizzare i rimedi spagirici

Le essenze Spagiriche possono essere utilizzate non solo internamente come gocce, ma possono anche essere inglobate in un unguento per completare il trattamento attraverso l’applicazione esterna.

Possono essere consigliati nei casi di disturbi acuti e cronici, e anche per le misure di profilassi. Anche un uso prolungato non produce effetti collaterali e può essere raccomandato per bambini e anziani.

Le indicazioni sono multiuso e i rimedi possono essere applicati dalla testa ai piedi. Alcune formule possono essere utilizzate per disintossicare il corpo da alcol, tabacco, droghe, diete e anche dopo l’assunzione del farmaco. In questi casi, possono anche essere presi contemporaneamente con farmaci forti e aiuteranno il paziente a tollerarli meglio riducendo i loro effetti collaterali.

Le essenze spagiriche tratteranno con successo disturbi psichici, come l’angoscia o la depressione. Esse sono molto utili per ridurre l’impatto di uno shock, di cattive notizie o in caso di lutto, e aiuteranno il paziente a gestire al meglio queste situazioni.

Essi possono essere utilizzati contemporaneamente a qualsiasi altro trattamento; non vi è alcun rischio di interazione o interferenza.

La durata del trattamento dipende da ogni caso particolare, ma anche un uso prolungato, non produce effetti collaterali.

L’azione sulle emozioni

I rimedi spagirici sono particolarmente efficaci nella gestione delle emozioni. Tutte le terapie olistiche postulano che le persone si ammalano a causa di traumi emotivi, o situazioni che non sono in grado di affrontare come la separazione, il divorzio, la perdita di una persona cara, la disoccupazione, i litigi interminabili, mobbing sul posto di lavoro, dolori, stress, ecc.

Non vogliamo semplificare il discorso dicendo che tutte le patologie derivano dalle emozioni, perché tutti sappiamo che molti fattori devono essere presi in considerazione, ma il fattore emotivo non è sicuramente trascurabile.

In conclusione possiamo dire che la Spagiria aiuta a trattare i comuni problemi di salute, fisica ed emotiva, nonché a sostenere i pazienti affetti da malattie croniche.

Essa gioca anche un ruolo importante nel campo della medicina preventiva.

Scopri tutti i prodotti spagirici nella nostra erboristeria online!

2 pensieri su “Medicina Spagirica: cosa è e a cosa serve

  1. Elena

    Buongiorno,
    io ho un problema di reflusso che si è presentato 5 mesi fa. Mi sono rivolta al gastroenterologo che mi ha dato una terpia che poi ho dovuto modificare 3 volte perchè non funzionava. Non ottenendo risultati, ma anzi peggioramento severo dei sintomi anche dopo la terza terapia, mi sono rivolta ad un agopuntore che oltre all’agopuntura mi ha dato anche Apo-Epa, Mucan, Zimase e Pilorex. Ho cominicato da tre giorni, ma ancora non ho trovato nessun miglioramento, nemmeno minimo. Dopo quanto potrò riuscire a vedere degli effetti positivi?

Lascia un commento